Camminatori Folli, missione compiuta!

Sarà inaugurato a fine mese il primo Parco Inclusivo d’Italia che sorgerà al Parco Pertini, l’ex Parterre. La raccolta fondi dei Camminatori Folli è andata a buon fine e in appena 6 mesi i 7 amici hanno raccolto la bellezza di 37mila euro. «Ci teniamo a ricordare che il Parco Inclusivo, che andremo a realizzare – hanno detto – è stato acquistato completamente dai cittadini, senza nessun finanziamento europeo! Ogni gioco, colore, mattonella di questo Parco viene dal cuore dei livornesi. È un sogno che si avvera, anche se non sono mancati i momenti di sconforto, in verità pochi, che sono comunque stati immediatamente volatilizzati dagli attestati di stima di centinaia di persone che ovunque ci vedessero, sentivano il Parco Inclusivo come una cosa loro». In 180 giorni, i Camminatori Folli hanno organizzato incontri, sorprese, week end con associazioni, ragazzi, bambini e adulti, cene sociali, passeggiate, spettacoli, musica e teatro, con l’unico scopo di raccogliere fondi per il Parco Inclusivo. Scivoli e altalene, infatti, non possono essere utilizzati dai bambini che hanno delle disabilità psicofisiche e questo crea una discriminazione. I giochi dell’area che sorgerà al Parterre, invece, sono perfetti anche ai bambini disabili e rispettano il diritto al gioco di tutti i bambini, stabilito dalla Convenzione internazionale sui diritti d’infanzia. «Per noi questa raccolta fondi, in un momento così delicato, è una splendida lezione di vita. Consideriamo quest’avventura come uno dei nostri viaggi! Partire per una meta con tanta follia, poca consapevolezza, ma con la forza che contraddistingue i visionari». Il Parco sarà inaugurato a fine maggio. «Ci teniamo a ricordare che questo Parco Inclusivo ha destato interesse in tutta Italia. Riceviamo ogni giorno complimenti da moltissime città, come Roma, Lecce, Bari, Sassari, Udine, Gorizia, Palermo, Genova, e da associazioni che ci chiedono anche consigli su come programmare una raccolta fondi ad hoc. Noi rispondiamo che ci vorrebbero tante Livorno in giro per l’Italia, e non è una battuta». Il percorso di inclusione è partito prima di tutto dai Camminatori Folli. «abbiamo incontrato chiunque, parlato con chiunque, coinvolto ogni associazione che si è resa disponibile a condividere con noi l’avventura del Parco Inclusivo. Questa città ha così tante connessioni che se si mettono in moto, possono davvero fare la differenza. E vedere i lavori per la costruzione del Parco Inclusivo già iniziati al Parco Parterre è il risultato di tutto questa grande partecipazione. I Livornesi hanno ancora una volta dimostrato di avere il cuore grande».

Camminatori Folli, missione compiuta!
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

You Might Also Like

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>